Rimani aggiornato

Iscriviti alla newsletter!

image
image

linkedin
image
image
image
image

INTELLIGENT CLOUD TRANSFORMATION

 

image
image

Ti aspettiamo al Google Cloud Summit!

Ti aspettiamo al Google Cloud Summit!

Customer Stories

Cloudmind S.p.A. -  P.IVA 03842060364  ​

 

SEDE ​LEGALE

Modena: Via Salgari 17 - ​41123 ​  

SEDI OPERATIVE

Palermo: Via Trapani 1/D - 90141 ​ 

Napoli: Centro Direzionale Isola F4 - 80143

regionalsummits_cloudmind_email_signature_banner_600x100px_milano@1x
image

Stiamo in contatto!


linkedin
image

@ 2024 Tutti i diritti riservati - Politica della Qualità - Privacy e Cookies

Clicca sulla case history di tuo interesse per approfondirla.

giglio_white
giglio
fulmine group
fulmine.jpeg

E-COMMERCE

DELIVERY

Fulmine Group

 

Le soluzioni Google Cloud pensate per il cliente hanno potenziato e fatto la differenza.

giglio.com

 

«Con Google Cloud abbiamo messo il turbo alla crescita. L'AI ci porterà al next level»

Scopri di più >>

Scopri di più >>

giglio.com: in che modo un leader dell'e-commerce supporta una crescita 3 volte superiore con Google Cloud

screenshot 2024-03-01 alle 11.35.50

Giglio affonda le sue radici negli anni '60, quando il suo fondatore Michele Giglio portò l'azienda di tessuti di famiglia in una nuova direzione con una boutique di vendita al dettaglio di moda. Dal 2008 l'azienda è cresciuta costantemente e nel 2014 ha lanciato la propria piattaforma di e-commerce su Giglio.com. L'obiettivo: portare la vitalità dello stile mediterraneo agli acquirenti ben oltre i confini italiani.

 

"Siamo situati nel centro del Mediterraneo a Palermo e il nostro motto è 'orgogliosamente made in Mediterraneo", afferma Francesco Sabatucci, Chief Marketing Officer di Giglio.com. “Lavoriamo con 200 boutique fisiche in cui vendiamo più marchi. Abbiamo anche sbloccato il mercato globale per i nostri colleghi attraverso il nostro mercato online Giglio.com”.

Dopo che l'aumento della domanda dei clienti ha causato problemi di scalabilità nel suo ambiente on-prem legacy, Giglio ha scelto di collaborare con Google Cloud e il partner Cloudmind per migrare la sua infrastruttura nel cloud nel 2018. 

 

Gettare le basi per il successo della vendita al dettaglio digitale

 

Giglio ha iniziato a registrare una crescita del 40% su base annua nell'eCommerce nel 2016. Il suo catalogo prodotti si è triplicato, mettendo a dura prova la sua infrastruttura legacy e rendendola troppo costosa e ingombrante per una gestione efficiente. Oltre ai problemi di scalabilità, l'azienda ha faticato a tenere il passo con le mutevoli aspettative dei clienti per servizi digitali più moderni e reattivi.

 

“Abbiamo avuto due rivelazioni. Innanzitutto ci siamo resi conto che avremmo dovuto abbandonare un'architettura monolitica e passare ai microservizi. In secondo luogo, dovevamo passare completamente dall'on-premise al cloud", afferma Marco Claudino, Chief Operating Officer di Giglio.com. "Ci siamo fidati del brand Google e dell'investimento dell'azienda in Google Cloud, quindi abbiamo deciso di puntare tutto."

 

Giglio aveva già collaborato con il partner Cloudmind per aiutarlo a implementare e gestire Google Workspace e sapeva che sarebbe stato il compagno giusto nel suo percorso di trasformazione digitale.

 

"Google Cloud innova costantemente e offre nuove soluzioni", afferma Marco. "Cloudmind è stato un consulente eccezionale grazie alla sua profonda conoscenza di tutto ciò che offre Google Cloud. Forniscono costantemente i giusti consigli non solo su quali prodotti prendere in considerazione, ma anche su come ottenere il massimo valore da ogni soluzione Google Cloud."

Cloudmind ha inoltre fornito a Giglio l'integrazione di sistemi e risorse DevOps e continua a supportare il team di Giglio con la formazione su Google Cloud. La fiducia che Giglio aveva in Cloudmind e Google Cloud ha reso l'azienda fiduciosa nell'utilizzare Google Kubernetes Engine (GKE) come spina dorsale della sua infrastruttura di microservizi appena coniata.

 

Strumenti moderni per supportare una mentalità DevOps

 

Giglio ha DevOps nel suo DNA fin dagli anni ’90. Con il passare del tempo e della tecnologia, l'azienda si è concentrata maggiormente sulle pipeline di integrazione continua e di distribuzione continua (CI/CD) per alimentare sia i processi interni che le piattaforme rivolte ai clienti. GKE si è rivelata la scelta giusta per l'azienda e rimane ancora oggi al centro della sua strategia aziendale.

 

"Gestiamo otto prodotti in totale, che vanno dal nostro mercato digitale alla logistica, al servizio clienti, all'automazione del marketing, alla fatturazione e altro ancora", afferma Marco. "GKE e altre soluzioni Google Cloud ci hanno aiutato ad automatizzare maggiormente la pipeline CI/CD, migliorando le nostre prestazioni DevOps e semplificando l'innovazione e la gestione delle tecnologie più vicine all'esperienza del cliente."

 

Questo vantaggio è stato particolarmente importante data la stagionalità dell’industria della moda italiana. Mentre mesi ad alto traffico come novembre causavano disagi e mettevano a dura prova le infrastrutture, il provisioning semplificato e la scalabilità automatica rimuovono gli ostacoli e mantengono l’azienda funzionante in modo coerente indipendentemente dai picchi e dai cali della domanda.

 

Inoltre, rispetto alla sua infrastruttura on-premise legacy, GKE consente una scalabilità on-demand più efficiente per ottimizzare la gestione della spesa IT. Oltre alla standardizzazione su GKECompute Engine , Google Cloud Storage , Container Registry e App Engine completano l'infrastruttura cloud più agile dell'azienda.

 

“Ora, quando registriamo una crescita annua del 40%, non dobbiamo automaticamente spendere il 40% o più in tecnologia”, aggiunge Marco. “Invece, i costi della nostra infrastruttura IT sono stabili mentre la crescita della nostra attività accelera”.

 

Migliore gestione dei dati, vendite più forti

 

Anche l'IT legacy di Giglio presentava sfide legate ai dati, con dati isolati che impedivano la collaborazione tra reparti e ostacolavano il processo decisionale. Giglio ha scelto di collaborare con Cloudmind per rendere BigQuery un archivio centrale di informazioni provenienti da tutte le origini dati.

 

"Come azienda di e-commerce, disponiamo di molti dati che si estendono alla logistica dei prodotti, alle vendite, al marketing e ad altre aree", afferma Francesco. "BigQuery è stato per noi un grande vantaggio su diversi livelli, poiché ci ha permesso di abbandonare gli archivi dati isolati per passare a un ambiente unificato che offre un'unica fonte di verità. Inoltre, si integra facilmente con gli strumenti open source che utilizziamo per analisi più avanzate."

 

Con BigQuery, Giglio può unire le origini dati per la modellazione, la normalizzazione e l'autenticazione dei dati. Sebbene Giglio si affidi da tempo a Data Studio per l'analisi aziendale, ora sta migrando a Looker per migliorare il processo decisionale basato sui dati a livello aziendale.

 

"In passato, team come vendite, DevOps e marketing non disponevano di metodi semplici per condividere i dettagli sulle promozioni e sugli sconti imminenti", afferma Marco. “Grazie ad analisi migliori e dati centralizzati, DevOps e altri team ora lavorano in modo più coeso. Ciò significa una logistica più fluida in tutta l’azienda, che porta a una migliore esperienza dei clienti e a maggiori vendite”.

 

Concentrandosi su una gestione e un'analisi più efficaci dei dati, Giglio può sbloccare insight per lavorare più agevolmente con partner, fornitori e altri soggetti per gestire l'inventario, le vendite e il marketing.

 

Giglio utilizza anche Google Cloud Marketplace per identificare altre tecnologie di terze parti per aumentare le proprie capacità IT. Ad esempio, l'azienda utilizza lo strumento Elasticsearch del partner Elastic nonché la versione open source di MongoDB per ulteriori esigenze di ricerca aziendale e database relazionali.

 

Giglio sta attualmente sperimentando Vertex AI per l'apprendimento automatico più avanzato e adottando soluzioni pronte all'uso come Recommendation AI e Retail API per migliorare l'esperienza dei clienti online.

 

Raggiungere un pubblico più globale con la moda italiana

 

Tutti questi cambiamenti consentono a Giglio di servire più clienti in tutto il mondo. Sebbene l’azienda operi principalmente in Europa, prevede di sfruttare le moderne soluzioni cloud e la propria esperienza DevOps per espandersi in Nord America e Asia.

Google Cloud e altre soluzioni Google continueranno a svolgere un ruolo fondamentale nella crescita dell'azienda. 

 

"Utilizziamo Google Workspace, Google Cloud, Google Ads, YouTube, ChromeOS, praticamente tutto ciò che offre Google. Stiamo utilizzando le soluzioni oggi o le abbiamo incluse nella nostra tabella di marcia visto il successo che abbiamo ottenuto utilizzando le app e i servizi Google", afferma Francesco. “Da quando siamo passati ai microservizi e ci siamo trasformati con Google, abbiamo triplicato le nostre vendite senza grandi aumenti dei costi operativi. La nostra infrastruttura e le nostre ambizioni sono allineate grazie a Google e Cloudmind."

 

Aggiunge Antonio Petrullo, Account Executive di Google Cloud: “Giglio è un’azienda speciale. Tutti questi miglioramenti IT le consentono di supportare le persone a cui tiene di più: i suoi clienti, i giovani imprenditori della moda nel Sud Italia e tutti gli altri talenti non sfruttati che vivono qui che hanno creatività ma hanno bisogno di una strada per avere successo. Giglio è un’azienda stimolante.”

Fulmine group: Analytics making difference

img_blog_home.jpeg

Cloudmind ha implementato:

  • il Portale web per la gestione servizio Clienti e Filiali,
  • ingestion e manipolazione dei dati prodotti postali da inviare, recupero dati e documenti,
  • ricezione esiti invii,
  • ricerca e reportistica per Clienti/Filiali.

 

La sfida

 

La soluzione ha aiutato il cliente per portare la performance fino a un carico massimo di 120M di invii all’anno, realizzare la Scalabilità Orizzontale senza riscrivere codice, al crescere delle esigenze di invio dati postali, realizzata una Interfaccia Web unificata con un unico punto di accesso e gestione comune dei prodotti, pacchetti, raccomandate, Atti Giudiziari e Posta ordinaria

 

La soluzione

 

Il Partner ha utilizzato Cloud Storage, GKE per garantire scalabilità Orizzontale e fault tolerance elevata, il sistema è stato progettato come una architettura a microservizi, e deployato sulla piattaforma cloud GCP. E' stato usato Cloud SQL come DB relazionale per potenziare ingestion dei dati e ricerche/reportistica.  È stato proposto Cloud Armor per garantire cyber sicurezza.

 

Il risultato

 

Il sistema realizzato ha permesso al cliente di:

  • avere delle performance fino a un carico massimo di 120M di invii l'anno,
  • avere un sistema scalabile orizzontalmente senza riscrittura di codice,
  • avere una Interfaccia Web unificata con un unico punto di accesso per la gestione dei prodotti,
  • potenziare l'accesso in realtime di report e statistiche su invio e ricezione dei prodotti postali.